Il MAO va in Mongolia | Museo d’Arte Orientale
News

MAO

Il MAO va in Mongolia

I servizi educativi del museo a Kharkhorin

July 2, 2019

Dal 22 luglio 2019 il MAO Museo d’Arte Orientale va a Kharkhorin, in Mongolia, in missione coordinata con il Centro Ricerche Archeologiche e Scavi di Torino per il Medio Oriente e l’Asia

A Kharkhorin i Servizi Educativi del MAO lavoreranno a stretto contatto con i colleghi del Museo di Karakorum per sperimentare attività didattiche da proporre alle scuole.

Il Centro Scavi ha aperto in Mongolia nel 2018 un nuovo fronte di ricerca e formazione grazie alla firma del Memorandum of Understanding con il Museo di Karakorum e l’Università Statale di Ulaanbaatar; oggi, il progetto del Centro Scavi gode del supporto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

La prima azione concordata con le autorità mongole mira ad avvicinare il pubblico più giovane alle collezioni del Museo di Karakorum attraverso la programmazione di una serie di laboratori didattici da proporre alle scuole del territorio.

Una prima sessione teorico-pratica di formazione si è svolta nell’agosto 2018 presso i locali del Museo di Karakorum e ha visto impegnati nel ruolo di formatori un’archeologa del CRAST e uno scultore/ceramista del Museo della Ceramica di Mondovì, nel ruolo di partecipanti i dipendenti del Museo, alcune insegnanti e assistenti sociali operanti nelle scuole di Kharkhorin e i rappresentanti locali dell’UNESCO.

La seconda sessione del 2019 vede la partecipazione del MAO.

Questo è il primo passo di una collaborazione più ampia tra tutte le istituzioni coinvolte, collaborazione che si svilupperà nei prossimi anni su un piano scientifico e istituzionale.

Le attività del Centro Scavi in Mongolia si inquadrano nella cornice dell’Accordo di Collaborazione fra la città di Torino e la città di Kharkhorin. Nell'ambito dello stesso patto, al MAO si sono già svolte le mostre Un tesoro nella steppa. Il monastero di Erdene Zuu in Mongolia nel 2016 e La capitale delle steppe. Immagini dagli scavi di Karakorum in Mongolia nel 2018.