Esperienza di tirocinio pratico applicativo | Museo d’Arte Orientale
Tirocinio pratico applicativo

Esperienza di tirocinio pratico applicativo

luglio 2013 - settembre 2013

Museo d’Arte Orientale, Torino

Tutor: Dott. Marco GUGLIELMINOTTI TRIVEL

Chiyuki MITSUMORI Lauretata all’ Università degli Studi di Torino, Corso di Laurea Magistrale in storia del patrimonio archeologico e storico artistico nella Facoltà di Lettere e Filosofia.

Ho svolto la mia attività di tirocinio, voluta dal Direttore stesso del MAO (Museo d’Arte Orientale), con autonomia organizzativa e libertà di approfondimento. Ho esaminato i 75 oggetti laccati giapponesi conservati al MAO, ne ho riguardato le schede di catalogo e le ho arricchite di informazioni: terminologia tecnica in giapponese, confronto con possibili fonti di ispirazione da libri stampati coevi, interpretazione e traduzione di eventuali firme. Ho acquisito dimestichezza con gli standard museali italiani, per quanto riguarda le schede di catalogo OA compatibili con le normative dell’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione, e ho potuto impostare il mio lavoro nel modo scientificamente più rigoroso possibile. Ho inoltre arricchito le mie competenze sulle tecniche di laccatura e sugli stili delle lacche giapponesi tra il XVII secolo e gli inizi del XX secolo.

In aggiunta a questo compito principale, mi sono occupata dell’interpretazione e della traduzione di alcune iscrizioni e timbri poco decifrabili presenti su ventagli e rotoli dipinti giapponesi conservati al MAO, oltre a fornire un parere su una stampa xilografica ukiyo-e, intorno alla quale sussistevano dei dubbi di autenticità. Ho così potuto cimentarmi in altri tipi di problematiche legate alla conoscenza delle opere d’arte dei periodi Edo e Meiji, integrando le mie competenze anche in campi diversi dalle tecniche di laccatura. Infine, la presenza continuativa in museo e le preziose informazioni da parte del conservatore MAO per l’Asia orientale, Dott. Marco Guglielminotti Trivel, mi hanno fatto entrare in contatto diretto con una realtà museale italiana.

Chiyuki MITSUMORI