RECINTO CON MACINA E PESTELLO | Museo d’Arte Orientale
Collezioni

RECINTO CON MACINA E PESTELLO

Provenienza
Cina centro-settentrionale, Han Orientali
Datazione
I-II secolo d.C.
Dimensioni
9,7 cm x 22,6 cm x 25,2 cm
Materiale e Tecnica
Terracotta beige, invetriatura verde oliva
Inventario
(Cc/71.D)

Il recinto rettangolare è delimitato da quattro pareti, due delle quali si abbassano al centro in un’estesa lacuna arcuata, una di fronte all’altra. I muriccioli opposti sono completamente sovrastati da due tettoie a doppia falda, lunghe e strette, con colmo rialzato e piccole sfere applicate alle estremità. Quasi al centro del recinto è applicato un elemento modellato come una pietra di macina, con il piatto dentato inferiore zigrinato lungo il contorno e quello superiore rialzato al centro. In un angolo della zona di lavoro si trova invece il pestello, a forma di mazzuolo, racchiuso tra due sponde semicircolari. Il pestello serviva per mondare e frantumare i chicchi dei cereali, in modo da ottenere la semola; la macina per triturarli e ottenere così la farina. Questo modellino testimonia un’abitudine culinaria che va diffondendosi nella Cina settentrionale degli Han Orientali, soprattutto nelle città, e che consiste nella preparazione sempre più frequente di vivande a base di farina di grano (pasta, panini farciti, ecc.).