Mattonella safavide | Museo d’Arte Orientale
Collezioni

Mattonella safavide

Provenienza
Iran
Datazione
Epoca Safavide, fine del XVI secolo
Materiale e Tecnica
Tecnica della cuerda seca

La piastrella è decorata in alto a destra dalla figura di un uccello, rappresentato nel momento iniziale del volo, con il collo inarcato, la testa rivolta verso il cielo, il becco aperto, le ali dispiegate e le zampe ancora pendenti verso il ramo dal quale si è staccato.
Il corpo dell’uccello è di colore ocra, le ali presentano penne interne gialle e turchesi, penne esterne bianche e blu. Becco e zampe sono turchesi. Nel cielo al disopra dell’uccello si intravedono lembi di nuvole verdi.
Sulla sinistra della mattonella corre un bordo arabescato, costituito da viticci intrecciati su un fondo blu cobalto delimitato da una sottile cornice turchese.
I viticci hanno fogge e colori differenti: uno sottile di colore bianco, intervallato da piccole foglie sempre bianche e da foglie più ampie, simili a palmette, di colore ocra; l’altro più robusto e di colore giallo e verde che sembra svilupparsi da due semicorolle di fiori di loto.
Questa piastrella proviene dallo Shah Abbas Palace, situato sulla “Piazza Reale” di Isfahan.