CAVALLO CON MOTIVI DI REDINI E NASTRI | Museo d’Arte Orientale
Collezioni

CAVALLO CON MOTIVI DI REDINI E NASTRI

Cavalli di questo tipo erano montati da un cavaliere amovibile ed erano costituiti in parte da elementi deperibili che non si sono conservati. Il cavallo ha la criniera tagliata corta, il muso prolungato e montonino tipici dei cavalli Han. La bocca è semiaperta, le froge sono incise e i grandi occhi tondi sporgenti. L’esterno è interamente ricoperto di ingobbio beige sul quale sono stesi a freddo dei tenui pigmenti. Un arancione, un marrone, un nero e un bianco dipingono a tratto sciolto i finimenti e i nastri della bardatura. Distintivi di questo esemplare sono i nastri svolazzanti sul collo e sul petto, le cinghie puntinate di bianco e – in generale – la sobrietà del decoro. La sella è sostituita da un motivo che richiama delle fasce di tessuto ripiegate ad anello, assicurate alla cinghia dorsale e arretrate sulla groppa.