Eventi & Mostre / MAO

MAO

Visite guidate con degustazione di tè_ Nuove date

da 13 Ottobre 2018 a 8 Dicembre 2018

Le aree geografico-culturali rappresentate dalle collezioni del MAO hanno un forte legame con il tè, bevanda dalle origini antichissime, caratterizzata da doti curative e toniche, che nelle tradizioni orientali trova le sue radici anche in antiche leggende.
Il museo propone un ciclo di visite per approfondire la conoscenza delle cinque Gallerie che lo costituiscono, dando alcuni spunti di riflessione che permetteranno di percorrere virtualmente le antiche rotte della via del tè. L’itinerario si concluderà ogni volta con una degustazione di tè pertinente all’area culturale proposta.
La degustazione è a cura di Claudia Carità.

Le nuove date:

Sabato 13 ottobre 2018 ore 17
Visita guidata alla galleria dedicata all’Asia Meridionale e Sud est asiatico, con degustazione di tè Omanthus Oolong Thai

L’itinerario ci condurrà in un viaggio virtuale dall'India al sud est asiatico, passando nell'antica zona del Gandhara situato tra gli odierni Pakistan e Afghanistan.
Attraverso una selezione di opere, saranno illustrati alcuni tratti iconografici e stilistici della statuaria di soggetto buddhista e induista.
A completare l’itinerario alcuni accenni sull’importanza del tè nell’area presa in esame, a cui seguirà una degustazione di tè Osmanthus Oolong (Thailandia). Cultivar cinesi, tecniche di Taiwan e tradizioni cinesi sono gli ingredienti di questo tè capace di esaltare i sensi dei palati più affinati, catturando nelle sue foglie la delicatezza dei fiori dell’osmanto.

Sabato 24 novembre ore 17
visita guidata alla galleria dedicata alla Cina e alla mostra sfumature di terra. ceramiche cinesi dal X al XV secolo
con degustazione di tè dello Yunnan.
“Se la ceramica Xing è come l’argento; la ceramica Sue è come la giada (…).
Se la Xing è neve, allora la Yue è ghiaccio (…). Le ciotole bianche Xing danno al tè una sfumatura color cinabro; le ciotole celadon Due restituiscono il verde naturale del tè”.
Le parole dell’autore Lu Yu (733 - 804), tratte dall’opera Il Classico del Tè, mettono in luce l’importanza della finezza estetica nella produzione di ceramiche, che vede a partire dalla dinastia Song (960 - 1279) un perfezionamento dei processi tecnologici e altissimi risultati nella realizzazione delle forme dei manufatti, nella loro piacevolezza tattile della superficie invetriata, consistenza e brillantezza dei colori.
L’itinerario si snoda tra le opere della galleria dedicata alla Cina e le più tarde ceramiche per lo più di epoca Song (960 - 1279) e Yuan (1271-1368) esposte nella mostra temporanea e permette di approfondire diversi aspetti legati alla produzione ceramica cinese; l’apprezzamento del grès e della porcellana era incentivato anche dalla cultura del tè che si era ormai diffusa in tutta l’Asia orientale e divenne uno dei piaceri colti delle classi agiate cinesi.
La visita si completa con una degustazione di tè proveniente dalle foreste dello Yunnan, culla dei tè più antichi al mondo, luogo in cui il tempo sembra essersi fermato. Camelie tra le più antiche, e cresciute in ambiente selvatico e boschivo, sono coltivate nel rispetto del ritmo della natura da etnie che mantengono inalterate nel tempo le tecniche di raccolta e lavorazione. Una piccola parte di questa foresta senza macchia è diventata il progetto di Lorenzo Barbieri, un ragazzo italiano che con la moglie Vivian contribuisce alla vita di questa cultura, consapevole del patrimonio prezioso che essa rappresenta. Il tè proposto proviene da questa foresta ed è un raccolto di primavera 2018 ottenuto da alberi antichi (200-500 anni).

Sabato 8 dicembre ore 17
visita guidata alla galleria dedicata al Giappone con degustazione di tè giapponesi, il profumo delle stagioni in tazza

La visita tematica alla galleria del Giappone si snoda tra le opere di statuaria buddhista, le armature da parata dei samurai, le stampe ukiyo-e “immagini del mondo fluttuante” e i preziosi kakemono, dipinti tradizionali giapponesi.
A partire dalle opere e dalla ricostruzione della stanza da tè presente in museo, il percorso sarà arricchito da accenni volti a sottolineare l'importanza della cerimonia del tè giapponese, disciplina con forti influenze Zen.
La visita si completa con un percorso sensoriale con i tè d’ombra giapponesi, che riprende le caratteristiche aromatiche principali delle diverse tecniche di ombreggiatura con le variabili di zone e stagioni di provenienza. La brillantezza variabile del verde delle foglie e l’aromaticità modulata dell’infusione racconteranno con tre tè differenti il susseguirsi del tempo del tè in tazza

Costo Arte e tè in Oriente : 17 € a partecipante (+ biglietto di ingresso al Museo - gratuito per possessori di Abbonamento Musei)
Modalità Prenotazione consigliata. La proposta sarà attivata con un minimo di 10 partecipanti.

Claudia Carità fonda il marchio The Tea che identifica un catalogo accurato e personale di infusioni e tè scelti attraverso la selezione consapevole di produttori certificati, con preferenza per chi si avvale del marchio ETP (Ethical Tea Partership). Dal 2013 The Tea è stato scelto da Slow Food Piemonte e valutato dal Laboratorio Chimico della Camera di Commercio per rientrare nel progetto “Maestri del Gusto” di Torino e Provincia.

MAO / Informazioni

Orari

Da martedì a venerdì
dalle 10 alle 18

Sabato e domenica
dalle 11 alle 19

Chiuso il lunedì
La biglietteria chiude sempre un'ora prima.

Biglietti

Intero € 10,00 – Ridotto  € 8,00
Il primo martedì del mese, se non festivo, l'ingresso è gratuito alle collezioni permanenti.

Le tariffe e gli orari possono subire variazioni in presenza di mostre temporanee. 

Acquista online il biglietto per le collezioni permanenti