DIECI ANNI D’ORIENTE. Il programma di Giovedì 6 dicembre 2018 | Museo d’Arte Orientale
Eventi & Mostre / MAO

MAO

DIECI ANNI D’ORIENTE. Il programma di Giovedì 6 dicembre 2018

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito fino a esaurimento posti disponibili.

6 Dicembre 2018

A dieci anni dalla sua apertura il MAO offre un ricco calendario di iniziative e attività per tutti coloro che vorranno festeggiare questa ricorrenza: concerti e reading musicali, visite guidate, conferenze e incontri, danze indiane, cerimonia del tè, esibizioni di arti marziali, laboratori per adulti e bambini, cocktail a tema.

Dalle ore 15 alle ore 18 SINERGIE E CASUALITÀ. Tra archeologia, simboli e nuove urbanizzazioni. Convegno dedicato ai progetti in corso e futuri. Introduce e modera Marco Guglielminotti Trivel, Direttore del MAO. Interventi:

Il piacere oltre il simbolo: cultura dell’acqua nel mondo islamico - Dott.ssa Ilaria Bellucci. Presentazione della prossima mostra in programma al MAO per il 2019, incentrata sul complesso ed affascinante rapporto tra l'arte islamica e l'acqua con un approccio ampio e diacronico che coinvolgerà diversi media nel difficile compito di illustrare per immagini e oggetti un concetto che coinvolge rituali religiosi e sociali, privati e pubblici. La mostra è curata dal Prof. Alessandro Vanoli, Università di Bologna, con il supporto della Dott.ssa Bellucci e la supervisione del Prof. Giovanni Curatola, Università di Udine.

Percorsi e immaginari nelle nuove urbanizzazioni cinesi - Prof.ssa Francesca Governa, China Room, Politecnico di Torino, e Prof.ssa Stefania Stafutti, Università di Torino. Partendo da una ricerca pluriennale sulle New Town Cinesi condotta dal Politecnico di Torino, dalla Tsinghua University di Pechino e dall’École Polytechnique Fédérale di Losanna, la mostra Cara Cina. Percorsi e immaginari delle nuove urbanizzazioni cinesi, progettata dal Politecnico di Torino e Prospekt Photographers di Milano, in collaborazione con la Tsinghua University di Pechino e l’Università di Torino e promossa dal MAO, sarà ospitata a Torino e successivamente al Tsinghua Museum of Arts di Pechino.

Dalla penisola coreana alla penisola arabica, passando per la Città dei Leoni - Dott. Marco Guglielminotti Trivel, MAO Museo d'Arte Orientale. Le mostre portanti del Museo in programma tra 2020 e 2022 saranno una di arte coreana dalle origini ai giorni nostri, la prima di così grande respiro che sia mai stata presentata in Italia, e una in collaborazione con musei di Singapore per presentare per la prima volta in Europa il celebre relitto di Belitung, la nave araba risalente IX secolo d.C. scoperta al largo dell’Indonesia tra Sumatra e il Borneo.

La capitale delle steppe: un progetto di archeologia pubblica in Mongolia - Dott.ssa Roberta Menegazzi, Centro Ricerche Archeologiche e Scavi di Torino per il Medio Oriente e l’Asia – CRAST. Da quest'anno il CRAST ha avviato un programma di attività didattiche con il Museo di Kharakhorum, preludio di una collaborazione più ampia che vedrà il MAO impegnato attivamente e che dovrebbe portare a una grande mostra sul patrimonio culturale e artistico della Mongolia nel 2022.

Dallo scavo archeologico all'esposizione museale, un percorso di lavoro: il progetto BE-ARCHAEO - Prof. Eliano Diana, Università di Torino – Dipartimento di Chimica. L'Università di Torino ha promosso il progetto BE-ARCHAEO tra partner istituzionali e privati per un approccio olistico allo scavo, alla diagnostica e allo studio di siti archeologici del Giappone protostorico. Il progetto quinquennale, finanziato dall'Unione Europea, vede il MAO comparire tra gli enti sostenitori e come la sede naturale per la mostra finale che si dovrà tenere nel 2023 in Italia. Il direttore del progetto BE-ARCHAEO ne presenterà i principali aspetti innovativi e spiegherà gli ambiti di collaborazione col MAO.

Massimo 80 partecipanti a sezione. Distribuzione tagliandi fino esaurimento posti a partire dalle 14.30.

 

Dalle ore 15 alle ore 17 Didattica porte aperte. Laboratori tematici per adulti e bambini. Tra profumi di spezie, carte colorate, forme fantasiose e altri materiali, i Servizi Educativi invitano adulti e bambini a sperimentare le attività di laboratorio legate a temi e opere delle collezioni permanenti.

 

Ore 18 Profumo del Maghreb. Drink a tema offerto dal ristorante Hafa Storie dell’Associazione Quadrilatero Romano.

Massimo 50 partecipanti. Distribuzione tagliandi fino esaurimento posti a partire dalle 18.

 

Ore 19

Suq e banchetti nella tradizione letteraria arabo-persiana. Reading musicale con la partecipazione di Fatima El Ghabra e Fedoua El Attari dell’associazione Equilibri d’Oriente.
Letture a due voci arabo/italiano tratte da Le mille e una notte, dalle rime dei poeti persiani Omar Khayyam e Hafez e del poeta arabo siculo Ibno Hamdis, con accompagnamento musicale.
Inoltre, durante l’appuntamento verrà presentata una selezione di ceramiche esposte nella Galleria strettamente legate ai banchetti.

Massimo 30 persone sedute, accesso libero in piedi fino massima capienza della sala. Distribuzione tagliandi fino esaurimento posti a partire dalle 18.30. Il Museo non risponde di eventuali code spontanee formatesi prima dell’orario concordato per la distribuzione dei tagliandi.

 

Dalle ore 18 alle ore 20

Apertura straordinaria e gratuita della Galleria dei Paesi Islamici. La galleria ospita un’importante collezione di vasellame e piastrelle invetriate che illustrano la produzione ceramica dal IX al XVII secolo, una pregevole raccolta di bronzi, manoscritti e velluti ottomani.

 

PROGRAMMA COMPLETO DEGLI APPUNTAMENTI

MAO / Informazioni

Orari

Da martedì a venerdì
dalle 10 alle 18

Sabato e domenica
dalle 11 alle 19

Chiuso il lunedì
La biglietteria chiude sempre un'ora prima.

Biglietti

Intero € 10,00 – Ridotto  € 8,00
Il primo martedì del mese, se non festivo, l'ingresso è gratuito alle collezioni permanenti.

Le tariffe e gli orari possono subire variazioni in presenza di mostre temporanee. 

Acquista online il biglietto per le collezioni permanenti