Dakini rossa | Museo d’Arte Orientale
Dakini rossa

Dakini rossa

Scultura di Maurizio Anzeri

"Dakini Rossa" di Maurizio Anzeri

Per realizzare la scultura indossato dalla pianista Gloria Campaner durante le due giornate di performance del 13 e 15 maggio 2022, Maurizio Anzeri si è posto in dialogo con la collezione del MAO lasciandosi travolgere da un colpo di fulmine per Na-ro mkha'-spyod-ma, la Dakini esposta nella sezione dedicata al Tibet, dalla natura ferina e quasi demoniaca.
La scultura è composta da capelli sintetici cuciti e tessuti insieme fino a diventare un materiale solido. L’atto del cucire è un gesto ripetitivo, estetico e isterico. Ogni linea di filo cucito è paragonabile a una preghiera, a canti sacri e vibrazioni. L’atto della tessitura infatti, diviene un rito accompagnato dalle vibrazioni ronzanti della macchina da cucire industriale, che dopo ore di utilizzo si estendono al corpo dell’artista inducendolo in uno stato meditativo, quasi di trance.

 

 

Maurizio Anzeri, Loano,1969
Dakini Rossa, 2022
Capelli sintetici, filo di cotone