Eventi & Mostre / MAO

MAO

INCONTRI_I GIARDINI DEL MAO. Il muschio e la sabbia: letture di autori giapponesi contemporanei

a cura di Fabiola Palmeri

da 15 Gennaio 2018 a 18 Giugno 2018

IL TERZO LUNEDI’ DEL MESE dal 15 gennaio al 18 giugno 2018

A partire da lunedì 15 gennaio 2018 il MAO aprirà nuovamente al pubblico i propri giardini giapponesi per appuntamenti esclusivi. Il lunedì, giorno di chiusura settimanale del Museo è un giorno speciale per vivere la serenità e la bellezza di uno degli ambienti più suggestivi dei musei cittadini.

Fabiola Palmeri – giornalista e scrittrice grande conoscitrice del Giappone, Paese nel quale ha vissuto e lavorato diversi anni - curerà il secondo ciclo di incontri dedicato alla lettura di autori giapponesi contemporanei.

Ogni terzo lunedì del mese l’appuntamento al MAO da gennaio a giugno sarà dedicato a un diverso autore, autori che con le loro opere, descrivono il Giappone di oggi e degli anni a noi molto vicini. Due ore di tempo in cui scoprire storie, personaggi ed abitudini del Giappone di oggi, cercando di entrare delicatamente nella quotidianità degli autori che si affronteranno, più o meno noti.

Dove vivono, che formazione hanno, quando hanno iniziato a scrivere, quanti libri hanno all’attivo, in che genere di romanzi s’impegnano, quali i punti d’incontro, quali le differenze, e soprattutto come vivono e raccontano il Paese in cui sono nati e culturalmente cresciuti. Leggere è un piacere e farlo insieme ad altre persone in un giardino giapponese, confrontando idee, sensazioni, opinioni, sarà ancora più stimolante e arricchente.

Per il primo appuntamento Fabiola Palmeri ha scelto Haruki Murakami, il più famoso autore nipponico vivente conosciuto in Italia - Paese nel quale ha brevemente vissuto -  e nel mondo, grazie a romanzi, saggi e racconti che vendono milioni di copie.

Gli appuntamenti del 2018 daranno grande spazio agli autori, consentendo ai partecipanti di scegliere uno dei libri pubblicati da ogni singolo scrittore o scrittrice. Questo per avere più spunti narrativi e libertà di scelta sull’opera da leggere. Per chi non avesse letto ancora nulla dell’autore del mese, verrà consigliato un testo specifico. Il libro di Haruki Murakami consigliato per gennaio è “L’incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio” Einaudi, 2014.

Haruki Murakami, nato a Kyoto il 12 gennaio del 1949, ha frequentato l’Università di Waseda a Tokyo, scrive e traduce dall’inglese al giapponese, incantando con le sue storie a metà fra il reale e l’immaginario tantissime persone che lo leggono in 50 lingue diverse.  Sono circa 22 le opere di Murakami tradotte fino a oggi in Italia, grazie a due traduttori principali: Giorgio Amitrano e Antonietta Pastore. Qui un commento di Murakami a proposito del premio Noma assegnato a Pastore nel 2017 in qualità di migliore traduttrice dell’anno per il libro “L’incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio”: “Nella seconda metà degli anni Ottanta, quando vivevo in Italia, non era ancora stato tradotto in italiano nessuno dei miei libri. Vivevo in una villa nella periferia romana, giovane scrittore giapponese sconosciuto, e giorno dopo giorno scrivevo il romanzo Norvegian Wood. La luce del sole che mi inondava in quei giorni, l’odore del vento che respiravo… ancora oggi li ricordo in modo vivissimo. E naturalmente il sapore della pasta che mangiavo. Adesso ventidue mie opere sono tradotte in italiano. Tanti sono i lettori che li prendono in mano. Tornando indietro di trent’anni, se considero questa cosa con gli occhi del giovane scrittore sconosciuto che ero allora, mi sembra un miracolo. Ai traduttori che hanno permesso questo miracolo mettendoci tempo e grande passione — a cominciare da Antonietta Pastore −, desidero esprimere con tutto il cuore la mia riconoscenza. Grazie”

Fabiola Palmeri è giornalista professionista free lance, attività iniziata a Radio Flash e La Stampa coprendo i settori di spettacolo, arte e società. Dopo la laurea in Filosofia conseguita all’Università degli Studi di Torino parte per il Giappone dove lavora come reporter e news caster presso la redazione in lingua italiana della NHK (Radio Televisione Giapponese), oltre ad inviare corrispondenze per La Stampa e riviste italiane. Rientrata in Italia pubblica sui maggiori mensili nazionali fra cui  Marie Claire, Slow Food Magazine, Elle, D, Il Venerdì, il Gambero Rosso, e sul quotidiano La Repubblica. Suo è il libro di fiabe tradizionali giapponesi “Fiabe del Sole più a Est” per Effatà, scrive saggi sul Giappone, nel 2017 ha curato la mostra -Y Kimono Now - per il Filatotio di Caraglio, collabora a eventi, presentazioni e incontri culturali particolarmente concernenti la contemporaneità nipponica.

 

Programma PROSSIMI INCONTRI

Lunedì 19 febbraio 2018 ore 16.30

Ryu Murakami, condivide lo stesso cognome con Haruki, pur non essendo fra loro parenti. Nato a Sasebo nella Prefettura di Nagasaki nel 1952 è scrittore, saggista, sceneggiatore e regista. Sono tre i suoi romanzi pubblicati in Italia: “Blu quasi trasparente” “Tokyo Decadence” e “Tokyo soup” anche se ne ha scritti molti di più ed è amato sia in Giappone che all’estero per la “crudezza” e le ambientazioni a luci rosse delle sue storie. Il suo primo lavoro è del 1976, appunto quel “Blu quasi trasparente” scritto quando era ancora studente universitario presso Musashino Art University di Tokyo, con cui vinse il premio Akutagawa, libro che divenne un best sellers nonostante le accuse di “decadenza letteraria”.

L’ultimo suo lavoro tradotto in inglese è del 2010 “Singing Whale” in giapponese “Utau Kujira” uscito anche in versione iPad con in sottofondo musica del compositore Sakamoto Ryūichi amico di lunga data dello scrittore. L’autore è decisamente molto attivo nel campo cinematografico sia in qualità di regista che di sceneggiatore.

Lunedì 19 marzo 2018 ore 16.30

Mahoko Yoshimoto meglio conosciuta con lo pseudonimo di Banana, è stata la prima scrittrice giapponese della “nuova generazione” ad essere amata da migliaia di lettori italiani. Dalla fine degli anni 80 molti hanno letto le traduzioni dei suoi libri grazie a Giorgio Amitrano, dal suo primo lavoro “Kitchen” del 1988 al più recente “Another World” ultimo capitolo della quadrilogia il Regno” pubblicato per Feltrinelli nel 2017 con la traduzione di Gala Maria Follaco e presentato anche in Italia lo scorso luglio, in occasione della Milanesiana. Nata a Tokyo nel 1964 Banana è figlia d’arte, suo padre è infatti un filosofo e saggista molto noto in Giappone. Laureatasi in Letteratura presso la “Nihon University” il suo successo come scrittrice è iniziato proprio dalla pubblicazione del suo primo romanzo “Kitchen” di cui sono state realizzate anche due versioni cinematografiche. Ha scritto molti romanzi con straordinaria “facilità” e forse per questo motivo, unito alla popolarità delle sue storie non viene considerata dai critici letterari nipponici una “grande scrittrice”.

 

I GIARDINI DEL MAO

Il muschio e la sabbia: letture di autori giapponesi contemporanei

Terzo lunedì di gennaio, febbraio, marzo, aprile, maggio, giugno. Ritrovo ore 16.30

COSTO 6 appuntamenti € 30

Massimo 25 partecipanti. Prenotazione consigliata. INFO e prenotazioni 011.4436927/8

 

MAO / Informazioni

Orari

Da martedì a venerdì
dalle 10 alle 18

Sabato e domenica
dalle 11 alle 19

Chiuso il lunedì
La biglietteria chiude sempre un'ora prima.

Biglietti

Intero € 10,00 – Ridotto  € 8,00
Il primo martedì del mese, se non festivo, l'ingresso è gratuito alle collezioni permanenti.

Le tariffe e gli orari possono subire variazioni in presenza di mostre temporanee. 

Acquista online il biglietto per le collezioni permanenti