News

MAO

#SeguiIlDrago CONCERTO DEGLI ALLIEVI CINESI DEL PROGETTO TURANDOT In collaborazione con il Conservatorio Statale di Musica “Giuseppe Verdi” di Torino

Sabato 26 marzo, ore 17.00

22 Marzo 2016

Il MAO Museo d’Arte Orientale e Conservatorio Statale di Musica “Giuseppe Verdi” di Torino organizzano in occasione della chiusura della mostra Il Drago e il Fiore d’Oro un concerto degli allievi del Progetto Turandot.

Il progetto “Turandot”, basato su un accordo firmato tra Italia e Cina, nasce per facilitare l’inserimento degli allievi cinesi nelle Accademie di Belle Arti e nei Conservatori italiani.

Per l’occasione si esibiranno Li Xinyu al violino e Tu Dejing al pianoforte che eseguiranno un programma internazionale, appositamente pensato in connessione e dialogo con la mostra, che affianca composizioni del mondo classico Occidentale e del mondo Orientale: da Vivaldi a Ma Si Cong, da Manuel De Falla a Li Ying Hai.

Al termine del concerto seguirà ingresso alla mostra.

Programma Completo

Sonata in sol maggiore op.2 n.8, Antonio Vivaldi

Pastorale, Ma Si Cong

Zingaresca, Paolo De Sarasate

___

Luna sul fiume a primavera, di Li Ying Hai

Suite popolare spagnola, Manuel De Falla

Mattino sulla montagna, Miao di Chen Gang

 

Tu Dejing - pianoforte

Nata a Yanzhou (Cina), ha iniziato ad affrontare lo studio del pianoforte all’età di cinque anni. Nel 2008, dopo aver conseguito la laurea presso il Music College dell'Università Normale di Nanjing, è giunta in Italia per proseguire gli studi presso il Conservatorio “G.Verdi” di Torino, dove in seguito si è laureata al biennio superiore di pianoforte (indirizzo cameristico) con il massimo dei voti sotto la guida della prof. ssa Valeria De Bernardi e del M˚ Marco Zuccarini. Ha seguito masterclass con Gianluca Cascioli, Benedetto Lupo, Bruno Canino, Hüsseyn Sermet, Vera Drenkova. Con il duo

pianistico “Duepoque” si è classificata terza al Concorso Nazionale delle Arti 2012 (sezione Musica da Camera), davanti a una giuria formata da Salvatore Accardo, Bruno Canino e Rocco Filippini. Ha suonato sia come solista che in formazione cameristica in prestigiose sedi quali i Musei Vaticani (dove ha registrato la Petruska di Igor Stravinskij per pianoforte a quattro mani), Palazzo Albrizzi di Venezia, Reggia di Venaria, Palazzo Felletti di Barolo, Circolo dei Lettori e Teatro Baretti di Torino, Auditorium del Conservatorio di Nanjing e nel Salone d’Arte e Cultura della stessa città. Si è esibita in occasione del Festival Mozart Nacht Und Tag, del Festival di Beethoven, di Chivasso in Musica e dell’Expo di Milano (2015). Attualmente si perfeziona con il pianista Gianluca Angelillo.

 

Li Xinyu - violino

Nato a Nanjing (Cina), ha iniziato ad affrontare lo studio del violino all’età di quattro anni. Nel 2009 si è laureato al Music College dell’Università Normale di Nanjing e successivamente ha lavorato nelle orchestre di Nanjing e Shanghai.

Nel 2011 ha deciso di proseguire lo studio del violino in Italia, frequentando il biennio superiore (a indirizzo solistico) sotto la guida del Maestro Giacomo Agazzini presso il Conservatorio “G.Verdi” di Torino, dove si è laureato nel 2014; attualmente frequenta, presso il medesimo istituto, il biennio superiore in violino a indirizzo cameristico. Ha frequentato masterclass con Shlomo Mintz e Adol’f Davidovic Brodskij. Si è esibito in occasione del festival Mito Settembre Musica, di Expo Milano 2015, del Salone del libro di Torino, del Festival d’Armenia di Torino, e inoltre in occasione della rassegna “Musica a Corte” presso la Reggia di Venaria Reale. Recentemente si è esibito insieme al suo docente Giacomo Agazzini presso l’Auditorium del Conservatorio di Nanjing e nel Salone d’Arte e Cultura della stessa città.

Costo €10

INFO 011.4436927