Collezioni

Calendario astrologico tibetano

Provenienza
Tibet
Datazione
XVIII secolo
Dimensioni
cm 65 x cm 45,5
Materiale e Tecnica
Tempera su cotone
Inventario
(Ht/44.D)

Ogni monastero ha in Tibet un “lama astrologo” (rtsis-pa, colui che sa calcolare) che nei monasteri più grandi era spesso un pupillo dell’Oracolo di Stato del tempio oracolare di gNas-chung, fondato nel XVII secolo dal Quinto Dalai Lama. Le pratiche geomantiche dello rtsis-pa si basano largamente sull’impiego di calendari astrologici come quello qui riprodotto.
Il cerchio centrale, suddiviso in nove riquadri, è incluso in un cakra, arma da getto ad otto punte sulle quali sono disegnati i famosi trigrammi dello Yi King (il cinese “Libro delle Mutazioni”). All’esterno del cakra è disegnato un fiore di loto a dodici petali recanti gli animali dell’astrologia cinese.
Il tutto è abbracciato dal mostro del tempo, Kala, che tiene la grande ruota fra le sue quattro zampe.