Collezioni

Dharmadhatuvagishvara Mañjushri

Provenienza
Nepal
Datazione
XIX secolo
Dimensions
h. cm 41
Medium
Rame dorato a fuoco e pasta vitrea
Object number
(Hb/35.D)

Dharmadhtuvagishvra (Signore della Parola nella Sfera del Dharma) è una forma di Mañjushri a quattro teste e otto braccia. Il dio atteggia le due mani centrali nella dharmacakramudra e tiene nelle altre sei mani vari attributi fra i quali, nelle due mani più esterne, la spada fiammeggiante e il libro della prajñaparamita.
In questa scultura compare altresì, seduta sul ginocchio sinistro del dio, la dea della poesia e della musica, Sarasvati.
Mañjushri siede in vajrasana su un doppio loto che poggia su un largo “trono dei leoni” la cui base è occupata al centro dalla figura di Shyamatara. Ai due lati di Mañjushri, sullo stesso grande trono, ma su due distinte dopie corolle di loto, sono raffigurati i Jina Akshobhya e Ratnasambhava. L’insieme è circondato da un grande arco vegetale con fiori che hanno al centro perle di pasta vitrea incolore.